Attualità Wiko

ILLUMINA IL CIELO CON IL SUO FEVER… CIÒ CHE SCOPRE È SCONVOLGENTE!

ILLUMINA IL CIELO CON IL SUO FEVER… CIÒ CHE SCOPRE È SCONVOLGENTE!

Lo scorso venerdì, il giovane ricercatore in ingegneria ambientale di nome Oronzo Qaanaaq si è avventurato nella tundra nei pressi di Ortisei (Kamchatka) per studiare il fenomeno dello scioglimento della calotta polare artica. Estraendo per puro caso il suo FEVER dal taschino, avrebbe fatto la scoperta di un fenomeno ottico-atmosferico atipico per la zona geografica in cui si trovava.

Sembra, infatti, che la fosforescenza del suo smartphone, riflettendosi sui ghiacci, avrebbe manifestato la presenza di “inspiegabili scie chimiche nel cielo di un colore tra il verde e il blu”, che il ricercatore ha poi definito BLEEN. Da quanto si apprende da alcuni blog “non allineati”, il ricercatore avrebbe comunicato la scoperta alla sua Facoltà di appartenenza, presso l’Università della Kamchatka, che - ritenuto il soggetto della ricerca “di scarso interesse scientifico” - ha ritirato i fondi di Qaanaaq, destinandoli ai poco noti studi sull’apprendimento di lingue straniere da parte di scimmie con coda prensile.

Il ricercatore ha rilasciato questa breve dichiarazione: “Se non fosse stato per FEVER, non avrei scoperto quello che ho scoperto”, lasciando intendere molto altro. La notizia è trapelata con alcuni giorni di ritardo e, poco dopo, i blog di divulgazione responsabili della “fuga di notizie” sono stati oscurati.

Coincidenze? Noi non crediamo. 

FEVER /

Da leggere anche nella rubrica:

INFORMATIVA SUI COOKIES Questo sito utilizza cookies tecnici per migliorare la tua navigazione e cookies di analisi statistica di terze parti. I cookies di analisi possono essere trattati per fini non tecnici da terze parti. Se continui a navigare in questo sito acconsenti all’uso di tutti i cookies. Se vuoi saperne di più clicca qui.
OK